Utilizzavano senza autorizzazione il nome Prosecco, sequestrate centinaia confezioni patatine

Utilizzavano senza autorizzazione il nome Prosecco, sequestrate centinaia confezioni patatine

Sequestro amministrativo per “utilizzo di nomi di vini Dop, senza autorizzazione del Consorzio”, di centinaia di confezioni di snack di “patatine al Prosecco” a marchio Pringles.

Polvere di Prosecco

Lo rende noto il Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali. Le patatine erano in vendita in una catena di supermercati veneta, che a sua volta aveva acquistato il prodotto da una Società Olandese. Le patatine utilizzavano infatti senza autorizzazione il nome Prosecco e, peraltro, recavano negli ingredienti  una non meglio precisata “polvere di prosecco”.

Il commento del Ministro

“I furti di identità non possono essere consentiti – commenta il Ministro Teresa Bellanova – questo il sequestro testimonia l’impegno forte del Ministero e dell’Icqrf, la nostra Autorità per la lotta alle frodi e la tutela della qualità, nel combattere l’usurpazione di nomi protetti italiani. Azione che avviene sia in Italia, dove esiste una legislazione organica a tutela delle indicazioni geografiche, sia all’estero e sul web”.

Potrebbero interessarti anche...